Back

Fiorucci: nuovo capitolo di moda e creatività

Fiorucci sta scrivendo un nuovo capitolo della sua storia e per farlo torna alle origini, a Milano, l’amata città di Elio. Le novità saranno svelate in occasione della Milano Fashion Week, segnando un ritorno molto atteso. A 40 anni dall’happening storico che ha visto Keith Haring dipingere le pareti dello storico negozio in piazza San Babila, l’annuncio della rinascita di Fiorucci a Milano è un evento di grande rilevanza.

Fiorucci torna a Milano: un nuovo capitolo di moda e creatività

Milano è la città dove tutto ha avuto inizio per Fiorucci, segnando un punto di svolta nella moda italiana. La forza dirompente del marchio ha trasformato il capoluogo meneghino, noto per il suo ambiente business-oriented, in un luogo colorato, pieno di energia, ironia ed erotismo gioioso. Nonostante un breve periodo di rinascita a Londra nel 2017, il brand ha deciso di ritornare alle sue origini, convinto che lì si trovi la chiave per un’evoluzione basata sulla qualità, sostenibilità e creatività.

Alessandro Pisani e Francesca Murri: la nuova guida creativa

Sotto la guida del neo CEO Alessandro Pisani e della nuova Creative Director Francesca Murri, Fiorucci si prepara ad affrontare una nuova sfida. Il prossimo settembre, durante la Milano Fashion Week, il marchio sarà presente in calendario, avviando così un nuovo capitolo della sua storia. Questa scelta è stata dettata dalla necessità di riportare il marchio a casa, dove tutto ha avuto inizio. La tipica eccentricità che ha caratterizzato Fiorucci sin dagli esordi vive ancora oggi, grazie anche alla città di Milano che si è trasformata in un crocevia della creatività.

Un nuovo spazio: incontri tra brand e artisti

Fiorucci sta cercando un nuovo spazio, che verrà inaugurato nel 2024, per ospitare incontri con personalità diverse, dai brand agli artisti. È molto probabile che nel futuro imminente vengano coinvolte figure di spicco nel mondo della moda e dell’arte. Questo richiama alla mente gli anni d’oro di Fiorucci e la vibrante community che ruotava attorno al marchio e ai suoi negozi.

Dal passato al futuro: l’evoluzione di Fiorucci attraverso la storia

La proposta di Fiorucci non è un’operazione nostalgia, ma piuttosto un’occasione per accrescere la narrativa del marchio e scrivere un nuovo capitolo che guarda al futuro. Mentre la mia generazione e quelle precedenti ricordano con affetto i tempi di Fiorucci, c’è una Generazione Z che ha sviluppato un culto per tutto ciò che è accaduto prima dell’era di internet e guarda con curiosità e attenzione al passato. Il compito di Fiorucci sarà quello di far rivivere oggi il marchio, che ha sempre rappresentato colori e gentilezza. Ogni volta che si parla di Fiorucci, emergono racconti affettuosi, ricordi, momenti e incontri con Elio. Ecco perché l’attesa per il ritorno a Milano è così grande. Indosseremo gli iconici jeans dal cavallo perfetto e le magliette con gli angeli vintage, pronti ad accogliere con entusiasmo questa nuova fase del marchio.

redazione
+ posts

Post a Comment