Back
porsche fuori concorso lago di como

Porsche protagonista al Fuori Concorso sul lago di Como

Nella pittoresca città di Como, in Italia, dove eleganza e bellezza si intrecciano, si è svolta una straordinaria celebrazione della cultura automobilistica. La quarta edizione della rinomata serie di eventi avviata da Guglielmo Miani, il fondatore del Fuori Concorso, si è svolta in grande stile. L’evento coincide con il prestigioso “Concorso d’Eleganza Villa d’Este” e offre un’esperienza accattivante ad appassionati e intenditori di automobili. Quest’anno, i riflettori sono stati puntati sul 75° anniversario dell’apprezzata casa automobilistica sportiva di Stoccarda, la Porsche.

Immerso nei lussureggianti giardini delle ville Grumello e Sucota e dell’affascinante Villa Olmo, affacciata sul Lago di Como, il Fuori Concorso Open Museum ha presentato una magnifica esposizione. L’ampio giardino di Villa Olmo ha ospitato quaranta dei modelli più iconici e di successo, affascinando i visitatori che si trovavano a pochi minuti a piedi dal cuore di Como.

75 anni di storia Porsche in mostra nell’esclusiva location di Villa Olmo

L’atmosfera incantevole ha fatto da sfondo ideale alla presentazione di vetture eccezionali degli ultimi 75 anni, rendendo omaggio al ricco patrimonio del marchio e agli individui che con i loro sogni e il loro coraggio hanno contribuito alla straordinaria storia di successo di Porsche. Achim Stejskal, Responsabile del Patrimonio e del Museo Porsche, ha espresso il suo entusiasmo, dichiarando: “L’incredibile atmosfera offre la cornice ideale per presentare le eccezionali vetture degli ultimi 75 anni agli appassionati, ma anche a quelle persone che, con i loro sogni e il loro coraggio, hanno contribuito a scrivere la storia di successo del nostro marchio.”

Guglielmo Miani, presidente del marchio milanese di lusso Larusmiani ha espresso la sua gioia per la celebrazione del 75° anniversario del marchio. Ha dichiarato: “Ho un posto speciale nel mio cuore per le auto sportive Porsche, quindi sono lieto che la casa celebri il suo 75° anniversario al Fuori Concorso Open Museum di quest’anno”. Dopo il “Fuori Concorso Sonderwunsch” dello scorso anno, in cui siamo riusciti a riunire alcune delle più rare auto sportive costruite a mano e personalizzate, questa mostra al “Fuori Concorso Open Museum” è un sogno che diventa realtà”.

La mostra è stata una gioia per gli occhi, con auto da sogno che hanno calcato piste e strade nel corso degli anni. Nonostante l’occasionale umidità, i visitatori non si sono fatti scoraggiare mentre passeggiavano per la mostra, immergendosi nelle storie del passato, del presente e del futuro della casa tedesca. Tra i modelli degni di nota c’erano la 550 Spyder, vincitrice nella sua categoria alla Carrera Panamericana del 1954, e la 356 B 2000 GS Carrera GT del 1963, un capolavoro eccezionalmente leggero progettato da F.A. Porsche. Queste vetture squisite hanno trasportato gli spettatori nel tempo, evocando un senso di meraviglia e ammirazione.

Porsche ha presentato modelli storici, stradali e da corsa

Accanto alla mostra, Porsche ha esposto l’illustre 804 di Formula 1, che ha ottenuto la vittoria al Gran Premio di Francia nel 1962, segnando il primo e unico trionfo della scuderia di Stoccarda nel Campionato del Mondo di Formula 1. Un altro pezzo forte è stata la 908/02 Spyder, un’auto che ha portato Porsche al suo primo Campionato del Mondo di Marca nel 1969, vantando oltre 50 vittorie significative e più di 100 podi durante la sua illustre carriera. L’era attuale è stata rappresentata dalla presenza di una vettura di Formula E di seconda generazione, che abbraccia lo spirito di innovazione e sostenibilità.

L’esposizione ha anche messo in evidenza l’abilità di Porsche nella tecnologia e nelle prestazioni con l’inclusione di modelli straordinari come la Porsche 917/30 Spyder, un’auto che ha dominato la serie Can-Am nei primi anni Settanta. Con il suo potente motore a 12 cilindri che produceva oltre 1.500 cavalli, divenne un simbolo iconico dell’eccellenza ingegneristica di Porsche.

Un fuori concorso con uno sguardo al futuro, che si preannuncia elettrico ma con velocità e stile

Oltre a presentare i modelli storici, il Fuori Concorso Open Museum ha offerto anche uno sguardo al futuro di Porsche. La mostra presentava la Mission R, una concept car completamente elettrica che combina tecnologia all’avanguardia, prestazioni sostenibili e design accattivante. Con le sue linee slanciate e l’estetica futuristica, la Mission R incarna l’impegno a superare i limiti e ad abbracciare la mobilità elettrica.

Durante l’evento, i visitatori hanno avuto l’opportunità di partecipare a diverse attività ed esperienze, immergendosi nel mondo Porsche. Sono state organizzate proiezioni speciali di filmati di corse classiche, che hanno offerto un viaggio nostalgico nel patrimonio sportivo del marchio. I partecipanti hanno anche avuto la possibilità di esplorare le pittoresche strade del Lago di Como a bordo di auto sportive Porsche, sperimentando in prima persona il brivido e la precisione che caratterizzano questi veicoli leggendari.

Il Fuori Concorso Open Museum è servito a testimoniare l’eredità duratura di Porsche e la sua incessante ricerca dell’eccellenza automobilistica. Ha celebrato i 75 anni di storia del marchio, mostrando le straordinarie vetture che sono diventate sinonimo di prestazioni, innovazione e design senza tempo. Al termine dell’evento, Guglielmo Miani ha espresso la sua gratitudine e condiviso le sue aspirazioni per il futuro. “È stato un onore celebrare il 75° anniversario della casa al Fuori Concorso Open Museum. Ci auguriamo che i nostri ospiti abbiano potuto sperimentare l’essenza della cultura automobilistica e che questo evento continui a ispirare le future generazioni di appassionati”.

Con il suo mix di storia, innovazione e l’incantevole scenario del Lago di Como, il Fuori Concorso Open Museum ha offerto ai partecipanti un’esperienza indimenticabile. È servito a ricordare lo status di icona di Porsche nel mondo automobilistico e il suo costante impegno a superare i limiti e a conquistare i cuori degli appassionati di auto di tutto il mondo.

redazione
+ posts

Post a Comment